Bonus ristrutturazioni
Bonus ristrutturazioni

Bonus ristrutturazioni

Proroga per il bonus ristrutturazioni nel 2022 quindi, insieme agli altri bonus. Confermato l’ecobonus tradizionale al 65%.

Il bonus ristrutturazione è la detrazione Irpef del 50% per gli interventi di recupero edilizio del patrimonio immobiliare. I lavori ammessi al bonus ristrutturazione sono:

  • lavori di manutenzione ordinaria, straordinaria, restauro, risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia effettuati su parti comuni di edifici residenziali, cioè su condomini (interventi indicati alle lettere a), b), c) e d) dell’articolo 3 del Dpr 380/2001);
  • interventi di manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia effettuati su singole unità immobiliari residenziali di qualsiasi categoria catastale, anche rurali e pertinenze (interventi elencati alle lettere b), c) e d) dell’articolo 3 del Dpr 380/2001).

A partire dal 2020 i lavori di ristrutturazione che implicano anche un miglioramento energetico devono essere accompagnati dall’invio di un’apposita comunicazione all’Enea. Ricordiamo che all’interno di questa detrazione puoi inserire anche la sostituzione di infissi e tapparelle.